mercoledì 19 luglio 2017

A mano a mano

Mi sono svegliata con questa canzone in testa. La versione cantata da Rino Gaetano. Struggente e bellissima. Nel corso del tempo ho imparato che le canzoni che mi tornano in mente hanno un messaggio per me, legato al momento che sto vivendo. E, oggi, mi sono chiesta qual è il messaggio di questa canzone.
A mano a mano. Lentamente, per gradi, con le mie mani. Posso concedermi di stare in questo 'a mano a mano', senza forzare la vita, senza per forza già voler vedere la fine.
Guardare le nostre mani, osservarle per qualche momento, ci aiuta a ricordare che per costruire una casa gli operai ci mettono tempo, facendo le cose 'a mano a mano', procurando i materiali, assemblandoli, iniziando a metterli in opera. Ogni fatto della nostra vita segue questa progressione: a mano a mano costruiamo un amore, a mano a mano creiamo un progetto, a mano a mano portiamo dei cambiamenti.
A mano a mano.
Osservatele, ogni tanto, le vostre mani. Non sono bellissime?

Maria Cristina Leboffe
(tutti i diritti riservati)
Ma... dammi la mano e torna vicino
Può nascere un fiore nel nostro giardino
Che neanche l'inverno potrà mai gelare
Può crescere un fiore da questo mio amore per te.
A mano a mano, Rino Gaetano, testo Riccardo Cocciante


6 commenti:

  1. É una canzone bellissima!
    E adesso ce l'ho in testa anche io :)

    RispondiElimina
  2. Anche io amo moltissimo questa canzone e amo la versione di Rino, ruvida e graffiante :) Lascia il segno, come lo lasciano le tue parole. Grazie di cuore.

    RispondiElimina
  3. Grazie a te per le tue parole. E concordo sul graffiante: scopre l'anima. Un saluto.

    RispondiElimina
  4. Canzone che ti scava dentro, ora canto anche io tutto il giorno. Ho letto due post, sto migliorando...ti mando un bacio

    RispondiElimina

I post più letti