venerdì 28 luglio 2017

Cercare una soluzione

Tutti arriviamo nella vita a un punto in cui dobbiamo cercare una soluzione a quello che stiamo vivendo, ad uno stato, un 'mood' che dura da troppo tempo, a una situazione che ci sta stretta. Ed è facile che, arrivati a questo punto di non ritorno, si inizi compulsivamente a cercare una soluzione all'esterno.

La soluzione non è mai al di fuori di noi.

La soluzione è già dentro di noi. La soluzione è contenuta in quel vuoto dell'ascolto che possiamo creare in noi.



Volete trovare una soluzione? Prendetevi una pausa, create uno spazio vuoto (anche non fisico) nella vostra vita. State fermi.
La soluzione non si trova iniziando a muoversi in tutte le direzioni che ci vengono in mente, o contattando tutte le persone che abbiamo intorno.

La soluzione arriva dallo stare fermi, da quel vuoto che si crea in una pausa.

Non mi stancherò mai di ripetere alle persone, clienti e non, l'importanza della pausa.
Il nostro corpo, fisiologicamente, in quella pausa si carica di potenza. E poi decide dove dirigere quella potenza, verso quale nuova direzione orientarsi. Ma se non gli date mai modo di farlo, di fermarsi per accumulare quella potenza, il vostro sistema andrà comunque avanti, arrivando ad esaurirsi.

L'importanza della pausa e del vuoto è un tema molto sottovalutato, in una realtà sociale in cui ci riempiamo di cose da fare, da leggere, da ascoltare. E invece è proprio da uno spazio di vuoto e di pausa che sorge l'intuizione delle nostre soluzioni, non da un caos affollato di idee, azioni e pensieri.

Maria Cristina Leboffe©2017
(tutti i diritti riservati)




se desideri iscriverti alla mia newsletter, invia una mail a: leparoledelcorpo@mariacristinaleboffe.com


se vuoi condividere impressioni, rilfessioni o commenti stimolati da questo post, 
scrivi nei commenti qui di seguito o invia una mail a: 
leparoledelcorpo@mariacristinaleboffe.com





Nessun commento:

Posta un commento

I post più letti